News

Juve Stabia-Imolese 3-4 dcr | Sala Stampa | 11-08-2019 (VIDEO)

Caserta: “Sono contento, ma i rigori sono una lotteria: la squadra ha dato tutto”

Fabio Caserta ha parlato ai microfoni del sito ufficiale dopo la sconfitta ai rigori contro l’Imolese che è costata l’eliminazione alla Juve Stabia: “Abbiamo fatto 70 minuti ottimi, poi il calo fisico quando abbiamo subito il loro gol ci ha portato a perdere le misure. Io sono contento, i ragazzi hanno dato tutto. C’erano ragazzi con problemi fisici in campo e non potevo più cambiare. Dopo il problema di Del Sole si è fatto male anche Izco che ha stretto i denti. Quando arrivi alla fine e fai uno scatto, rischi di farti male di più. Il rammarico dell’eliminazione c’è ma c’è anche quello di aver perso qualche calciatore che ora rischia di doversi fermare e perdere quanto di buono aveva fatto in preparazione. Al di là del risultato sono contento della prestazione. Sono contento, ma i rigori sono una lotteria. Ora recuperiamo le energie, poi tra due settimane comincia il campionato che è il nostro obiettivo. I ragazzi erano dispiaciuti. Dobbiamo approcciare al meglio il campionato, abbiamo vinto lo scorso anno e non dobbiamo abbatterci alle prime difficoltà. La forza che deve avere la squadra è quella di evitare drammi. La squadra sta lavorando bene e non dobbiamo fare, ripeto, drammi. Quello che mi interessa di più, in questo momento, è che la squadra è viva e vuole mettere in campo quello che proviamo. Il nostro obiettivo non è la coppa Italia ma il campionato”.


 

Mezavilla: “Una sconfitta che fa male. Abbiamo tutti voluto la serie B e ora lottiamo per tenerci stretta la categoria” 

Adriano Mezavilla ha parlato ai microfoni del sito ufficiale dopo la sconfitta ai rigori contro l’Imolese che è costata l’eliminazione alla Juve Stabia: “Una sconfitta che fa male soprattutto alla lotteria dei rigori. Abbiamo lottato anche uno in meno per l’infortunio di Izco, per circa trenta minuti. Non è facile, soprattuto in questo periodo di preparazione, giocare contro una squadra che ha la superiorità numerica. C’è tanto da migliorare, dobbiamo lavorare e prepararci al meglio per il campionato. Durante la gara abbiamo avuto occasioni importanti. Queste partite servono molto per farci trovare pronti. Abbiamo tutti voluto la serie B e ora lottiamo per tenerci stretta la categoria”.


Branduani: “La traversa di Addae poteva cambiare il match. Ora 15 giorni per essere pronti contro l’Empoli” 

Paolo Branduani ha parlato ai microfoni del sito ufficiale dopo la sconfitta ai rigori contro l’Imolese che è costata l’eliminazione alla Juve Stabia: “E’ andata male, abbiamo sbagliato 3 calci di rigore. Una partita d’agosto, siamo pieni di carichi di lavoro ed è andata male. La traversa di Addae poteva cambiare il match, poi i supplementari li abbiamo giocati in inferiorità numerica. Siamo andati in fatica doppia. Ora il campionato, abbiamo 15 giorni per recuperare gli infortuni ed essere pronti per l’esordio di Empoli”.

 

S.S. Juve Stabia

 

 

 

Lascia una risposta